Mike Mentzer e l’Heavy Duty: definizione della Frequenza

Quali obiettivi porsi utilizzando il metodo Heavy Duty di Mike Mentzer? Tutto questo viene illustrato in questo video-articolo di Enrico Dell’olio

Condividi con gli amici:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
seminario di biochimica degli alimenti

Proviamo a vedere cosa Mike Mentzer e Enrico Dell’olio intendono per Frequenza nell’Heavy Duty ( per un’introduzione alla metodica clicca qui ).

La frequenza di allenamento è un elemento essenziale da considerare nella pianificazione di un workout il più produttivo possibile. Questo è ancor più vero quando si parla di allenamenti ad alta intensità, in cui intensità, volume, frequenza e tempo di recupero tra un workout ed il successivo sono ottimizzati in funzione delle nostre risposte soggettive.

Quando si inizia un protocollo Heavy Duty ( la tecnica di allenamento sviluppata da Mike Mentzer ) generalmente si utilizza una frequenza che prevede una seduta ogni 3 o 4 giorni in modo da riallenare lo stesso muscolo una volta ogni circa 10 giorni.

Questo perchè, normalmente, l’intensità generata durante una seduta non è da subito massimale. Man mano che l’esperienza aumenta con questo metodo, serviranno più giorni di recupero per recuperare il danno procurato durante l’allenamento.

Si può arrivare dunque ad un allenamento ogni 4-5 giorni e a riallenare il muscolo ogni 10-12 giorni.

corso operatore fitness heavy duty e Mike Mentzer

Enrico Dell’olio in un corso sull’Heavy Duty di Mike Mentzer

Utilizzando il metodo Heavy Duty che cosa possiamo aspettarci? Anzitutto è bene precisare che non basta allenarsi 4 volte con questo tipo di allenamento per ottenere i tanto agognati risultati in termini di aumento della massa muscolare e della forza.

Infatti l’apprendimento dell’Heavy Duty di Mike Mentzer è piuttosto complesso e può necessitare fino ad 1 anno di pratica  (molto meno tempo se si viene affiancati da un trainer specializzato come i tanti che sono diplomati alla HITA).

Terminata la fase di apprendimento, potremo quindi concentrarci sull’aumento della massa muscolare. Non dimenticatevi però che l’alimentazione in supporto deve seguire di pari passo i ritmi del nostro allenamento Heavy Duty e deve essere ottimizzata di conseguenza.

Per tutti coloro che volessero approfondire il tema consigliamo la visione di questo video realizzato durante uno dei tanti appuntamenti targati HITA ( High Intensity Training Academy ) che teniamo regolarmente a Brescia o in Live Streaming.

 

Condividi con gli amici:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.